III DOMENICA DI PASQUA – ANNO A

III DOMENICA DI PASQUA – ANNO A

Ognuno riempie la sua vita di progetti per costruirsi un destino di felicità. Poi le delusioni, i rovesci di fortuna, la vecchiaia, la morte di persone care fanno costatare quanto è caduco e contingente il contenuto della vita umana. L’egoismo affievolisce o distrugge l’amicizia e l’amore e da dominatori delle cose e del mondo rischiamo di naufragare in un tragico isolamento. A che serve allora la vita umana, viene spontaneo concludere? La vita perché abbia un senso e un significato deve

Read More

«RISURREZIONE DEL SIGNORE», PASQUA DEL SIGNORE-DOMENICA DI PASQUA, ANNO-A

«RISURREZIONE DEL SIGNORE», PASQUA DEL SIGNORE-DOMENICA DI PASQUA, ANNO-A

«Il Signore della vita era morto, ma ora è risorto». «In Lui, vincitore del peccato e della morte», l’universo risorge e si rinnova e l’uomo ritorna alle sorgenti della vita». La nostra conversione è vera e sincera a seconda di come sappiamo liberarci dalla mentalità del mondo in cui viviamo per respirare ed agire secondo la mentalità di Gesù-Cristo che conosciamo in primo luogo dalla Scrittura. LITURGIA DELLA PAROLA Prima Lettura Cristo è risorto! Pietro può affermarlo anche ai gentili. Egli,

Read More

XXXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO, ANNO – C

XXXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO, ANNO – C

Il vero cristiano non evade dalla realtà della vita, adducendo motivi religiosi, ma si rende pienamente solidale con gli altri uomini in un forte ideale di fraternità, di giustizia e di amore. Così la buona volontà umana si mette a disposizione dell’onnipotenza di Dio per l’avvento di un mondo migliore.  <!-more-> LITURGIA DELLA PAROLA Prima Lettura  (Ml 3, 19-20) Il «giorno del Signore», quello cioè del suo ritorno, sarà il giorno in cui la giustizia sarà pienamente e definitivamente instaurata. Dal

Read More

XXXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO C, LITURGIA DELLA PAROLA

XXXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO C, LITURGIA DELLA PAROLA

Per lungo tempo il corpo è stato considerato come la prigione dell’anima. Forma invece con l’anima un’unità che dà origine alla persona umana. La sua funzione è specifica così come la sua dignità. Va rispettato in vita ed in morte: alla fine del mondo risorgerà e si unirà all’anima in eterno. Prima Lettura (2 Mac 7,1-2.9-14) Durante la persecuzione i fratelli maccabei e la loro madre affrontarono il martirio con coraggio, pur di non trasgredire le “patrie leggi”. Da questi martiri

Read More