San Francesco-Cantico. Mattonella in ceramica 15*20 cm, per esterno o interno.

Dimensione: 15cm x 20cm (LxW)

Descrizione

Icona San Francesco-Cantico delle creature. Mattonella in ceramica 15*20+0,5 cm, per esterno o interno indelebile, tecnica dell’impressione dell’immagine con pressa a calore.

Per richiedere vedi: https://www.pietrangolare.it/contatti/

IL CANTICO DELLE CREATURE

Nel 1225, ormai cieco e ammalato, un anno prima di morire, San Francesco compone il Cantico delle creature. In questa poesia gli elementi fisici della natura, il sole, la luna e le stelle , l’acqua, i fiori, esprimono la più bella e intonata armonia delle realtà della creazione a cui si unisce anche l’uomo, parimenti creato da Dio. Contribuiscono alla suggestione del Cantico il ritmo lento del linguaggio, la purezza degli appellativi e l’elevatezza stilistica. Esso è un inno di lode e di ringraziamento a Dio simile ai Salmi della Bibbia. Il Cantico è stato scritto in volgare umbro del XII secolo, ed è per molti studiosi una delle prime poesie scritte in italiano.

Altissimu, onnipotente, bon Signore,

tue so’ le laude, la gloria e l’honore et onne benedictione.

Ad te solo, Altissimo, se konfano,

et nullu homo ène dignu te mentovare.

Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le tue creature,

spetialmente messor lo frate sole,

lo qual’è iorno, et allumini noi per lui.

Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore:

de te, Altissimo, porta significatione.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora luna e le stelle:

in celu l’ài formate clarite et pretiose et belle.

belle.

Laudato si’, mi’ Signore, per frate vento

et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,

per lo quale a le tue creature dài sustentamento.

Laudato si’, mi’ Signore, per sor’aqua,

la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.

Laudato si’, mi’ Signore, per frate focu,

per lo quale ennallumini la nocte:

ed ello è bello et iocundo et robustoso et forte.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre terra,

la quale ne sustenta et governa,

et produce diversi fructi con coloriti flori et herba.

Laudato si’, mi’ Signore, per quelli ke perdonano per lo tuo amore

et sostengo infirmitate et tribulatione.

Beati quelli ke ‘l sosterrano in pace,

ka da te, Altissimo, sirano incoronati.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra morte corporale,

da la quale nullu homo vivente pò skappare:

guai a quelli ke morrano ne le peccata mortali;

beati quelli ke trovarà ne le tue sanctissime voluntati,

ka la morte secunda no ‘l farrà male.

Laudate e benedicete mi’ Signore et rengratiate

e serviateli cum grande humilitate.

Τ-Τ-Τ

Versione in lingua corrente:

 Altissimo, onnipotente, buon Signore

tue sono le lodi, la gloria e l’onore

ed ogni benedizione.

A te solo, Altissimo, si confanno,

e nessun uomo è degno di te.

Laudato sii, o mio Signore,

per tutte le creature,

specialmente per messer Frate Sole,

il quale porta il giorno che ci illumina

ed esso è bello e raggiante con grande splendore:

di te, Altissimo, porta significazione.

Laudato sii, o mio Signore,

per sora Luna e le Stelle:

in cielo le hai formate

limpide, belle e preziose.

Laudato sii, o mio Signore, per frate Vento e

per l’Aria, le Nuvole, il Cielo sereno ed ogni tempo

per il quale alle tue creature dai sostentamento.

Laudato sii, o mio Signore, per sora Acqua,

la quale è molto utile, umile, preziosa e casta.

Laudato sii, o mio Signore, per frate Fuoco,

con il quale ci illumini la notte:

ed esso è robusto, bello, forte e giocondo.

Laudato sii, o mio Signore, per nostra Madre Terra,

la quale ci sostenta e governa e

produce diversi frutti con coloriti fiori ed erba.

Laudato sii, o mio Signore,

per quelli che perdonano per amor tuo

e sopportano malattia e sofferenza.

Beati quelli che le sopporteranno in pace

perchè da te saranno incoronati.

Laudato sii, o mio Signore,

per nostra sora Morte corporale,

dalla quale nessun uomo vivente può scampare.

Guai a quelli che morranno nel peccato mortale.

Beati quelli che si troveranno nella tua volontà

poichè loro la morte non farà alcun male.

Laudate e benedite il Signore e ringraziatelo

e servitelo con grande umiltate.

Vedi anche altre preghiere:https://www.pietrangolare.it/2022/10/04/san-francesco-dassisi/

<< torna al catalogo
Share this Page