Termoli Sotterranea – Area Cimiteriale

Pietrangolare/ dicembre 14, 2018/ Senza categoria/ 0 comments

 

Area cemeteriale dell’ipogeo della Cattedrale di Termoli_ associazione Pietrangolare

A un momento contemporaneo o di poco successivo alla costruzione del Campanile e della Basilica va ascritta l’area cemeteriale rinvenuta all’interno della sacrestia: si tratta di circa 10 tombe multiple disposte a ‘reticolo’ e costruite ‘contro terra’, che restituiscono materiale ceramico altomedievale. Le tombe sono state rinvenute a diversi livelli di rasatura: la più conservata si trova nella zona sud della sacrestia, laddove l’area cemeteriale è stata utilizzata più a lungo; si tratta di una tomba a cassa ‘antropomorfa’ destinata ad ospitare almeno tre o quattro deposizioni. Le altre tombe risultano costruite secondo tecniche analoghe; in alcuni casi la tecnica costruttiva appare più approssimativa e le dimensioni ridotte. Per quanto riguarda le deposizioni, si notano in tutti i casi resti di numerose sepolture abbondantemente sconvolte dal prolungato utilizzo. I defunti sono in posizione supina, orientati Ovest-Est, con il cranio adagiato all’interno dell’alveolo superiore; un defunto conserva un anello e una fibbia bronzea in prossimità del bacino.

In una fase successiva l’area cemeteriale viene completamente abbandonata; su di essa viene costruito un vano rettangolare che pone forse in comunicazine la Basilica e il campanile, mentre l’area esterna a Sud è ancora sfruttata come area cemeteriale.

L’edificazione dell’attuale Cattedrale sconvolge tutta questa area esterna a Sud. Rimane in uso il vano di comunicazione tra il Campanile e la Cattedrale, con scala di accesso a quest’ultima da sud.

Il terremoto del 1456 e l’assalto dei Turchi del 1566 determinano un totale riassetto dei locali annessi alla Cattedrale. Notiamo alcune fornaci per calce, che si succedono l’una all’altra, e che sono collegate ad interventi successivi riferiti alla costruzione dei muri delimitanti l’attuale sacrestia.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*